Area Marina Protetta Capo Carbonara

 

Zona A: Riserva Integrale segnalata da boe gialle

 E consentito:

  •  Accesso al personale dell'Ente Gestore.

  • Visite guidate subacque.

  • Attivitā di soccorso e sorveglianza.

Sono  vietate:

  • La balneazione.

  • Lapesca professionale, sportiva e subacquea.

  • Il transito di natanti, imbarcazioni e navi da diporto.

Zona B: Riserva integrale

Sono consentite le attivitā della zona A.

Inoltre č consentito:

  • Navigazione a natanti ed imbarcazioni non oltre i 10 nodi.

  • Visiti guidate.

  • Balneazione.

  • Le immersioni subacque libere senza autorespiratore previa autorizzazione.

  • Ormeggio nelle apposite strutture predisposte dall'Ente Gestore.

  • Ormeggio compatibilmente con l'esigenza di tutela dei fondali (sabbiosi e rocciosi).

  • La pesca professionale.

  • La pesca sportiva ai soli residenti o equiparrati ad essi.

  • L'attivitā di whale-watching (osservazione cetacei)

Sono vietate:

  •  La pesca subacquea.

  • Le immersioni libere con autorespiratore.

  • L'utilizzo di moto d'acqua o acquascooter, la pratica dello sci nautico e sport similari.

Zona C: Riserva Parziale

Sono consentite le attivitā della zona B.

Inoltre č consentito:

  • Accesso alle navi da diporto.

  • Immersioni subacque libere con e/o senza autorespiratore previa autorizzazione.

  • Pesca sportiva ai non residenti.

Sono vietate:

  • Pesca subacquea.

  • L'utilizzo di moto d'acqua o acquascooter, la pratica dello sci nautico e sport similari.

Zona D: Riserva Sperimentale

Sono consentite le attivitā della zona C.

Inoltre č consentito:

  • Navigazione a natanti ed imbarcazioni non oltre i 20 nodi.

Sono vietate:

  • La pesca subacquea.

  • L'utilizzo di moto d'acqua o acquascooter, la pratica dello sci nautico e sport similari.

 

Oltre a quanto indicato nelle regole generali (Decreto Ministeriale n°60 del 7.02.2012

e Regolamento di Esecuzione ed Organizzazione)

 

L'Area Marina Protetta Capo Carbonara č stata istituita dal Ministero Dell'Ambiente e della Tutela

del Territorio e del Mare, con Decreto Ministeriale del 15 Settembre 1998 poi modificato nel 1999

e sostituito integralmente dal Decreto Ministeriale del 7 Febbraio 2012 (Gazzetta Ufficiale n° 113

del 16 maggio 2012). La gestione dell'Area Marina Protetta č affidata al Comune di Villasimius.

 

Ricorda:

Sei in un sito di interesse comunitario (SIC) istituito ai sensi della Direttiva Habitat 92/43/CEE

Sei in una Zona di Protezione Speciale (ZPS) istituita ai sensi della Direttiva Uccelli 79/409/CEE

Sei in una Area ASPIM (Area Specialmente Protetta di Importanza Mediterranea) convenzione

di Barcellona.

NON ANCORARE SULLA POSIDONIA HABITAT PROTETTO DIRETTIVA HABITAT 92/44/CEE

Per informazioni:  tel.+39 070.790234